Perchè questo titolo….vi spiego: domenica scorsa abbiamo organizzato per il secondo anno delle squadre che hanno partecipato alla maratona di Milano a staffetta. Si tratta di dividere i 42km 195m in 4 frazionisti con distanze da 13/11/7/11 km circa. La staffetta parte 45 minuti dopo la maratona e il percorso è lo stesso , quindi si ha modo di correre con i maratoneti. Io ho corso la seconda frazione e mi sono mischiato con i maratoneti che prevedevano di concludere la prova dalle 5h alle 6 h. Ovviamente , per molti motivi sorpassavo parecchi corridori, anche perchè in quel caso la mia prova si fermava dopo 10km, ma ciò che vorrei portare alla vostra attenzione è che non eravamo nemmeno al passaggio alla mezza maratona che ho notato diversi corridori che avrebbero dovuto fare la maratona fermi con crampi , oppure camminare già piuttosto provati dalla fatica. Allora la riflessione è : ma se non ti alleni adeguatamente , non sei obbligato a fare una maratona. Ho corso abbastanza prove sulla 42 da poter dire che non tutte le giornata sono uguali, che la crisi arriva, che la fatica è tanta, ma questo dopo 30 km, non prima di 20. Comprendo che il fascino della 42 sia forte, che magari si corre da poco è c’è tanto entusiasmo , ma provare a correre una maratona senza una preparazione adeguata può essere deleterio per il nostro fisico. Alcuni smettono anche di correre. Il pensiero ” non ho pretese , a me basta finirla” non è una motivazione corretta per presentarsi senza allenamento. Correre una maratona è una delle emozioni più forti che un runner può provare, allora perchè privarsi di questa emozione con una preparazione inesistente..?