La gara crea un discorso a se per la scelta della scarpa. I ritmi che si sostengono sono più alti , si cerca di dare il massimo e in molte occasioni si corre più veloce di quanto si farebbe in un allenamento. Il motivo può essere che abbiamo utilizzato dei mezzi allenanti finalizzati alla gara e quindi raccogliamo i frutti di un lavoro, oppure semplicemente perchè in gara esce fuori il nostro spirito competitivo. Allora quale scarpa utilizzare ? per i corridori più veloci (sotto i 4′ a km ) scarpe perfomance senza problemi , per chi è un pò più lento, ma corre in ogni caso sotto i 5′ a km e vuole una calzatura un pò più leggera , ma non troppo l’intermedia è la soluzione ideale. Più reattiva, peso sotto i 300 gr ,  offre un minimo di protezione e cambiare la nostra biomeccanica con una scarpa differente può portare solo benefici. Per i corridori più lenti ancora, in cui i tempi di appoggio sono lenti conviene rimanere sulla massima protezione , ma rimane anche molto correlato al peso della persona. Io sono della scuola del “non fossilizzarsi ” sempre sulla stessa calzatura.